top of page
Cerca
  • irenetpjzanotto

La Biblioteca di Sangue e Inchiostro di Emma Torzs



Trama


La famiglia Kalotay è da generazioni custode di una collezione di libri molto speciali: volumi rari e antichissimi, sulle cui pagine sono stati trascritti, con un inchiostro a base di erbe e sangue, incantesimi di ogni tipo. Ci sono quelli che permettono di attraversare i muri o manipolare oggetti, e quelli in grado di mettere a rischio la vita delle persone: veri e propri libri magici, che le sorelle Joanna ed Esther sono state educate a rispettare e proteggere. È stata proprio la magia, però, a separare le due ragazze: Esther ha trascorso gli ultimi anni spostandosi da un luogo all’altro, cambiando continuamente lavoro, nel disperato tentativo di evitare l’incantesimo mortale che ha ucciso sua madre. Joanna invece è rimasta sola nella grande casa di famiglia, tra i boschi del Vermont, nascosta da una barriera di scudi invisibili che le consentono di proteggere la biblioteca ma che, al tempo stesso, la condannano alla solitudine più assoluta. Fin da piccola riesce a identificare i libri magici grazie a un ronzio che sente scorrere nelle vene ogniqualvolta si trova davanti al loro inchiostro speciale, e dopo la morte del padre ha dedicato la sua intera esistenza allo studio e alla conservazione dei preziosi volumi.

Le cose però prendono una piega inaspettata: nell’ultimo anno, infatti, Esther ha trovato rifugio in una piccola base di ricerca in Antartide e l’incontro con Pearl, di cui si è perdutamente innamorata, l’ha convinta a mettere radici e a sfidare la maledizione da cui per anni ha tentato di fuggire. Quando alcune macchie di sangue appaiono sulla superficie degli specchi della base di ricerca capisce che dal destino è impossibile scappare: Esther sa che qualcuno sta venendo a cercarla, mentre Joanna e la sua collezione sono in pericolo.

Le due sorelle devono lottare per sopravvivere e, per farlo, sarà necessario svelare i segreti che i loro genitori hanno tenuto nascosti per tutta la vita: segreti che attraversano secoli e continenti e che potrebbero mettere in pericolo la loro stessa esistenza.

Un avvincente esordio letterario ricco di incanto e suspense che trascina i lettori in un universo popolato di intrighi, misteri e magia. Un romanzo che ha come protagonisti i libri e il loro occulto, imperscrutabile potere.


Recensione


La Biblioteca di Sangue e Inchiostro è il primo romanzo fantasy di Emma Torzs e posso affermare con sicurezza che, per essere un esordio, l'autrice ha saputo fare un lavoro magistrale.

La storia mi ha catturata fin dalle primissime pagine a differenza di molti lettori. Se avete letto altre recensioni di questo volume, avrete visto che c'è un'unanimità nell'affermare che la prima metà della storia ristagna in un'introduzione piuttosto lenta dei diversi filoni narrativi che ci vengono proposti. Non posso che concordare con queste opinioni, è indubbio che all'inizio vi sia una lentezza che può far demordere i lettori meno pazienti dal continuare la lettura.

La realtà è che alcuni libri hanno semplicemente bisogno di fruitori più fiduciosi.

Io sono tra questi, mi piace sorprendermi e soprattutto mi piace quando la lentezza è contestualizzata e legittimata. Ne La Biblioteca, infatti, quando si arriva al 40% circa della lettura, si viene abbondantemente premiati. Diventa impossibile staccarsi dalle pagine, la trama si fa più incalzante e complessa e gli eventi si susseguono uno dietro l'altro senza che ne si possa arrestare il corso.


Sono rimasta piacevolmente sorpresa dalla bravura della Torzs, non solo nel saper gestire una trama complessa, ma anche nel saperle dare una forma adeguata, con una scrittura asciutta e acuta.

I personaggi principali hanno ognuno il suo Pov. Riagganciandomi al discorso di prima, la lentezza di cui parlavo è sicuramente dovuta ai tre filoni narrativi principali che, in un primo momento, non si intrecciano tra loro e questo può causare confusione. Joanne, Esther e Nicholas hanno ognuno la propria storia da portare avanti, ci vogliono far entrare nel loro mondo piano piano per poi non farci uscire più. Quando i fili dei loro destini iniziano a intricarsi tra loro, la trama sembra prendere finalmente il volo.


Joanne sembra una strega costretta a una solitudine eterna nella sua casa isolata nel Vermont. Si è assunta il compito di proteggere l'eredità di famiglia, una biblioteca che contiene libri magici e pericolosi. I suoi pov sono scritti in una forma fiabesca, che ho amato.

Esther, sorella di Joanne, è in fuga da quando la madre fu uccisa. E' costretta a cambiare luogo ogni 2 novembre dell'anno per far sì che non venga trovata dagli uomini che hanno ucciso la madre. I suoi pov hanno una forma di scrittura contemporanea, informale.

In ultimo, Nicholas. E' l'ultimo scriba vivente, capace di scrivere con il proprio sangue libri magici, e anche lui è costretto a temere costantemente per la propria vita. E' sotto la supervisione di suo zio Richard e uno staff che lo isola dal resto del mondo. In questo Nicholas e Joanne, oltre all'amore per i libri, condividono una vita di solitudine e sono sicuramente i due personaggi che più ho sentito vicino a me e amato. Nicholas ha un pov scritto con una forma molto formale, da gentiluomo e ho adorato questa capacità dell'autrice di saper dare personalità ai personaggi anche attraverso alla scrittura.


La Biblioteca di Sangue e Inchiostro è un libro fatto di magia oscura, bugie e segreti che i nostri protagonisti arriveranno a scoprire, rendendosi conto che la realtà delle cose non è come avevano sempre pensato fosse.

E' una storia complessa, ma capace di coinvolgere completamente un lettore attento e curioso fino alle ultime pagine.


Insomma, questo libro ha saputo saziare il mio gusto per il fantastico, ma anche per il dark e il mistero.

Un consiglio, quindi: non demordete, perchè il libro saprà regalarvi molte sorprese e gioie insperate!

Sono rimasta meravigliata dalla Torsz e dalle sue capacità in quanto autrice, sicuramente leggerò altro di suo.


Per me questo libro merita 4 stelle piene.


Alla prossima,

Pepe.











7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page